Il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha firmato il decreto ministeriale che consente anche nel processo penale il deposito “in remoto” di memorie e istanze delle difese presso il PM che abbia concluso le indagini preliminari.
Ciò consentirebbe all’Avvocato di depositare telematicamente gli atti indirizzato al Pubblico Ministero delle indagini, quali, ad esempio, memorie difensivi e/o richieste di consenso per il “patteggiamento”, varie istante oppure opposizione alle richieste di archiviazione.

Per il momento tale strumento è facoltativo, è la Procura della Repubblica del distretto a doverne chiedere l’applicazione e parte dal prossimo 25 Giugno.
Per adesso la prima Procura a chiedere questa misura è stata quella di Napoli.

Il Decreto è raggiungibile a questo link.

Tags

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *